Dolci delle Marche. Il budino marchigiano

“Lattaruolo. E’ un piatto dolce che si dona al padrone dai propri contadini in occasione di loro matrimonio, anzi dopo 8 giorni dalle nozze”. 

Tra le varie delizie che fanno parte della famiglia dei dolci delle Marche, oggi parliamo del budino marchigiano, detto anche Lattacciolo, perché la sua ricetta è a base di latte. E’ un dolce della tradizione marchigiana appartenente al mondo contadino e pastorale. Il periodo legato a questo dolce è la primavera, quando i pastori lasciavano pascolare liberamente le loro pecore nei prati; nel periodo primaverile si preparavano i formaggi col buon latte dei sani pascoli e i dolci primaverili per tutte le festività del periodo pasquale, oltre che per i matrimoni. Molto probabilmente l’origine del lattacciolo deriva da una ricetta medievale. Questo dessert fa parte della tradizione dei dolci delle Marche che si producevano per lo più nel maceratese e nell’ascolano; in particolare era diffuso a Sarnano e veniva preparato per la festa di San Biagio e per il Corpus Domini.

Dolci delle marche: la ricetta per il budino al latte

Ricetta per 4 persone

Ingredienti:
300 g di farina 00
1 l di latte
2 uova
100 g di zucchero semolato
1 limone non trattato
cannella in polvere
noce moscata
zucchero a velo
6 tuorli

Preparazione:

  • Setacciate la farina in una ciotola e unite l’acqua necessaria a ottenere un impasto sodo.
  • Stendete questa pasta con il matterello in una sfoglia piuttosto sottile e usatela per foderare una tortiera rettangolare.
  • Versate le uova e i tuorli in una piccola casseruola, unite lo zucchero semolato, la scorza grattugiata del limone, una presa di cannella e noce moscata grattugiata.
  • Sbattete bene il tutto fino a ottenere un composto omogeneo.
  • Ponete la casseruola in un bagnomaria non troppo caldo e, senza mai smettere di mescolare, versate a filo il latte freddo fino a raggiungere una certa consistenza.
  • Versate il composto nella tortiera foderata di pasta e passate la preparazione in forno a 180 °C per circa 30 minuti.
  • Sfornate, lasciate raffreddare completamente il lattacciolo, quindi spolverizzatelo di zucchero a velo e servitelo tagliandolo a fette rettangolari.

Consigli: servite il Lattacciolo accompagnato da un buon vino come l’Offida Passerina San Vito o il Moscato di Pantelleria

By |2014-08-08T16:15:27+00:00Agosto 8th, 2014|Promozioni|
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Impostazioni Accetto

Privacy Control

AGGIORNA / MODIFICA IL CONSENSO SUI COOKIE