Ciambelline al Mosto marchigiane, specialità dolci della vendemmia

Le ciambelline al mosto marchigiane chiamate anche ciambelle di magro, sono una specialità di Ascoli Piceno preparata nel periodo della vendemmia, con farina bianca, semi di anice, olio, zucchero e mosto d’uva appena spremuto, il tutto mescolato con lievito.

Vi proponiamo questa ricetta de LE PADELLE FAN FRACASSO a cura di  Sandra Merizzi.

Queste ciambelle le trovate in ogni forno marchigiano ma vengono anche preparate in tante case nel periodo della vendemmia, si possono anche fare centrifugando i chicchi dell’uva da tavola più dolce ma hanno tutto un altro sapore se a condire il tutto sarà del mosto crudo di uva da vino appena raccolta.

Il mosto era conosciuto già al tempo dei romani che lo utilizzavano per produrre i vini con le bollicine denominati aigleucos ed acinatici. I primi erano appunto prodotti partendo dal mosto, la cui fermentazione, creatrice delle bollicine, veniva impedita o meglio ritardata immergendo le anfore in acque fredde, al fine di avere vino frizzante (allora detto spumante) per più lungo tempo. Il suo impiego per la preparazione di cibi in cucina sembra risalire all’epoca medioevale.

Ciambelline al Mosto marchigiane, la ricetta

Lievitino:

150g. di acqua a temperatura ambiente

18g. di lievito di birra fresco

150g. di farina 0

Impasto:

1050g. di farina 0 ( se l’impasto sarà ancora appiccicoso aggiungetene un po’ di più )

500 ml di mosto crudo tiepido

lievito

180g. di zucchero

3-4 cucchiai di semi di anice

160g. di olio extravergine di oliva

un pizzico di sale

Procedimento:

Impastate gli ingredienti del lievitino e lasciate riposare per un’ora e mezza nel forno spento. In una ciotola mettete il mosto, sciogliete il lievitino e aggiungete tutti gli altri ingredienti impastando fino ad ottenere una massa liscia e compatta che lascerete lievitare fino al raddoppio. Riprendete l’impasto e dividetelo in quattro parti, formate dei filoncini con i quali formerete le ciambelle. Lasciate lievitare ancora fino al raddoppio e fino a che il buco sarà piccolo, sempre nel forno spento. Cuocete a 180° fino a che diventeranno scure.

Le ciambelline al mosto marchigiane possono essere gustate tali e quali oppure inzuppate in un buon bicchiere di vino cotto.

Per tante altre ricette visitate il sito LE PADELLE FAN FRACASSO

By |2014-08-22T14:30:55+00:00Agosto 22nd, 2014|Promozioni, Specialità enogastronomiche|
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Impostazioni Accetto

Privacy Control

AGGIORNA / MODIFICA IL CONSENSO SUI COOKIE