News

bandiere blu delle marche
10 Lug

BANDIERE BLU DELLE MARCHE

Visita le migliori spiagge delle Marche 2015

Il riconoscimento più importante che una spiaggia può ottenere è decisamente quello di “Bandiera Blu”, ed anche quest’anno, degli oltre 200 litorali che vengono insigniti di tale titolo, sono state riconosciute diciassette bandiere blu alle Marche.

Riconosciuto a livello nazionale e internazionale,  questo premio tuttavia non viene dato senza appositi controlli e risposte a specifiche caratteristiche che una determinata spiaggia dovrebbe avere.  Ed ogni anno spetta al referente di quella data località Bandiera Blu, programmare per quella spiaggia, un’ispezione non annunciata, da parte della FEE.

Ma quali sono i requisiti che possiedono le bandiere blu delle Marche?

Innanzitutto è necessario che si possiedano requisiti di natura “ambientale”, lì dove non si intende semplicemente la presenza di cestini per i rifiuti o una pulizia della sabbia costante, ma delle vere e proprie indicazioni da fornire ai bagnanti  sulla qualità delle acque, sull’ecosistema presente a livello locale, indicazioni degli eventuali servizi offerti ed una attività di educazione ambientale che aiuti i bagnanti al rispetto della spiaggia stessa.

Ma tutto questo non basta. La qualità delle acque infatti costituisce un requisito importantissimo per poter ricevere una bandiera Blu andando, per esempio , a gestire in modo intelligente gli scarichi affinchè le acque reflue, che siano urbane o industriali, non interessino l’area della spiaggia.

Bandiere blu delle Marche: le diciassette vincitrici

Non ci stupisce, pertanto, che diciassette bandiere blu delle Marche siano state riconosciute e confermate anche quest’anno, come gli anni precedenti. Parliamo di comuni come Pesaro e Fano , Grottammare, Fermo-Lido, Porto Sant’Elpidio, Pedaso,  Sirolo, Ancona con la baia di Portonovo, Numana, Senigallia, Cupra Marittima, San Benedetto del Tronto, Porto San Giorgio, Potenza Picena-Porto Potenza Picena, Civitanova Marche, Mondolfo, Gabicce Mare.

Ognuna di queste località, con il suo mare, i suoi servizi, le sue attività, è una dimostrazione costante della bellezza della costa di questa regione.

Terzi in Italia, il numero di bandiere blu delle Marche, resta alto ogni anno andando ad impreziosire un litorale dove già alta è l’offerta turistica e che rende sempre più esclusive le vacanze per tutti coloro che scelgono questa regione.  Poste su di una costa che intervalla colline, pianura, montagna e mare, le diciassette bandiere blu delle Marche  sono simbolo anche della sicurezza delle spiagge. Equipaggiamento di primo soccorso, piattaforme per disabili, misure di sicurezza per bambini, rendono queste coste una meta ideale non solo per chi abbia voglia di esplorare la natura del Conero o godere delle piccole cale più “selvagge”, ma anche per tutte quelle famiglie che cercano un po di relax e divertimento lungo una costa ricca di sorprese.

Leave a Reply