News

cosa mangiare nelle marche
1 Set

COSA MANGIARE NELLE MARCHE

Alcuni piatti tipici marchigiani

Viaggiare non è un’esperienza legata semplicemente al senso della vista.

Sguardo che coglie le bellezze dei luoghi che si visitano, che sa catturare un colore, una sfumatura che si differenzia all’alba o al tramonto, che sia della cima della montagna o dell’orizzonte che sfiora il mare. Viaggiare è un’esperienza che abbraccia tutti e cinque i sensi, pertanto non può mancare quello del gusto. E come per ogni altro luogo nelle terre italiane, cosa mangiare nelle marche è un quesito che ci si pone mentre si ammirano le città, il mare, le montagne di questa regione. Piatti tipici di un territorio che reinventa ricette tradizionali della cucina mediterranea e propone specialità nate e tramandate solo in questa regione.

ciauscolo

Ciauscolo, un salume spalmabile tipico delle Marche

Alla domanda “cosa mangiare nelle Marche?” iniziamo quindi con il consigliarvi le rinomate olive all’ascolana. Un’oliva verde al suo interno farcita di carne, impanata e poi fritta. Una specialità che possiamo gustare ad Ascoli e nella zona del Piceno. Per dei pasti facili e veloci possiamo consigliare un abbinamento fra due dei piatti tipici più importanti di questa regione: Ciauscolo, caciotta di Urbino e Crescia. Un salume spalmabile originario di Visso e dell’entroterra Maceratese abbinato ad una piadina composta di acqua, farina latte e lievito di birra, cotta sulla griglia. I sapori si uniscono a quello del formaggio per creare un panino gustosissimo. Quando si cerca cosa mangiare nelle Marche non si può poi non dare uno sguardo ai primi piatti. I più importanti sono i maccheroncini di campofilone. Prodotti nella provincia di Fermo, i maccheroncini sono degli spaghettini all’uovo finissimi abbinati solitamente con un ragù. Mentre per i più golosi proponiamo i Vincisgrassi. Le famose lasagne marchigiane.

Per chi volesse sapere cosa mangiare nelle Marche, ma fosse invece più orientato per un secondo piatto, consigliamo il Coniglio in porchetta. Un’arrosto di carne bianca che vede una particolare lavorazione del coniglio con l’aggiunta di finocchietto selvatico e di pancetta. Oppure un brodetto, vale a dire una zuppa di pesce, nelle sue varianti più o meno raffinate a seconda che lo si gusti nei pressi del Conero o vicino a Porto Recanati. Ed infine, cosa mangiare nelle Marche per completare un buon pasto? Non può mancare un dolce, tipico del periodo natalizio, con mosto cotto, cacao, frutta candita e frutta secca: i Cavallucci.

Leave a Reply