News

30 Mag

OFFAGNA, LA CITTA’ DELLE FESTE MEDIEVALI

 

Offagna, la città delle feste medioevali

Offagna, borgo medioevale in cui è ancora possibile rivivere l’atmosfera del passato nel periodo estivo grazie alle sue feste, è un paesino dominato dalla splendida Rocca in provincia di Ancona. Pur trovandosi nell’entroterra della riviera del Conero, è situato a soli venti minuti di distanza dalle località balneari di Numana e Sirolo. Offagna, oltre a essere conosciuta per le sue bellezze architettoniche medioevali, è uno dei centri più visitati delle Marche per le sue feste medioevali. Di solito è possibile partecipare a queste feste tra il penultimo e l’ultimo sabato del mese di luglio. Gli abitanti si divertono mettendo in piedi una gamma di spettacoli insoliti ogni anno con temi diversi. Per le feste medioevali il comune di Offagna spegne le luci della città e illumina le vie con le torce per far immergere lo spettatore in un’atmosfera del tutto medioevale durante la quale può partecipare a rappresentazioni teatrali o gare in armi o ancora può assaporare la Crescia mentre saltimbanchi e mangiafuoco attraversano le strade scrosciando sui loro tamburi.

Offagna, luoghi d’interesse storico e artistico

Come precedentemente detto, Offagnaè un borgo medioevale circondato da antiche mura. È possibile lasciare la macchina al di fuori delle mura per intrufolarsi nelle stradine del centro storico e scoprire scorcio dopo scorcio questa incantevole cittadina.

Offagna: borgo medioevale

Offagna: borgo medioevac

La via principale del paese è Via dell’Arengo che culmina nella biforcazione dove si trova la spettacolare Chiesa del SS.Sacramento costruita nel XVIII secolo da Andrea Vici. A lui si deve anche la costruzione del convento delle Suore Oblate dello Spirito Santo che oggi ospita il monastero di S.Zita.  Caratteristica di Offagna è la Rocca, un antico presidio militare pieno di corridoi e passaggi segreti tutti da scoprire. All’interno della Rocca c’è anche il Museo delle armi. Altro museo rinomato per le varietà naturalistiche appartenenti alla flora e alla fauna del Parco Regionale del Conero è il Museo di Scienze naturali “Paolucci”.

Leave a Reply