News

piatti con carni marchigiane
17 Dic

PIATTI CON CARNI MARCHIGIANE

Le carni marchigiane: la “Marchigiana”

La carne più tipica delle Marche è la cosiddetta “Marchigiana” (di indicazione geografica protetta IGP), considerata la terza razza di carne in Italia, derivata dall’incrocio di bovini Marchigiani di ceppo Podolico con soggetti di razza Chianina e, successivamente, dall’unione delle bovine meticce Chianine-Marchigiane con tori di razza Romagnola. Questa razza viene allevata, soprattutto al pascolo, nelle Marche e nelle regioni limitrofe quali Abruzzo, Molise e Campania. La “Marchigiana” è la razza bovina nostrana tra le più conosciute ed amate per l’ottima qualità delle carni ed il gusto e, ad oggi, vanta una vastissima fama non solo a livello nazionale ma anche internazionale. Oltre a questa razza bovina tipica, però, nei piatti marchigiani sono molto usati altri tipi di carne come il pollo, la beccaccia, l’agnello o le lumache.

I piatti con carni marchigiane

La classica tagliata con rucola, aceto balsamico ed un altro ingrediente stagionale a scelta è uno dei tipici piatti con carni marchigiane in cui si può utilizzare il bovino locale.

brasato alla marchigiana

Brasato alla Marchigiana, uno dei piatti di carne tipici delle Marche
Foto@www.cucchiaio.it

Il brasato alla marchigiana, invece, si cucina tritando insieme lardo, cipollotto e altre verdure che vengono poi distribuite sopra alla carne. Un altro secondo di carne è costituito dall‘agnello fritto che viene cucinato sbattendo le uova con il latte e inserendo le bistecchine di agnello passate nel pangrattato e cotte in una padella con l’olio. La beccaccia (un tipo di volatile) si prepara realizzando un battuto con il grasso di prosciutto, l’aglio e le erbe aromatiche ottenendo una salsa che verrà spalmata all’esterno e all’interno della beccaccia, successivamente cotta in tegame e servita con qualche goccia d’aceto. Tra i piatti con carni marchigiane troviamo il pollo arrosto “co’lu pilotto” cioè cotto allo spiedo ed insaporito con una fetta di lardo, il pollo cotto con i peperoni (molto usato anche nella cucina laziale) e alla cacciatora sfumato con il vino bianco. Anche le lumache vengono utilizzate in una ricetta che le vede protagoniste insieme al finocchio selvatico tritato grossolanamente e soffritto in padella con l’olio in cui, poi, vengono aggiunte le lumache insieme ad un po’ di vino e alla passata di pomodoro.

In conclusione si può dire che le Marche sono una regione che, oltre ad avere molti piatti a base di pesce pescato nell’Adriatico, vantano una cucina tradizionale piena di ricette anche a base di carne, nota per l’ ottima qualità e allevata localmente.

Leave a Reply