News

26 Set

SANTA MARIA NUOVA: UNA CITTA’ ANTICHISSIMA

 

Santa Maria Nuova: una città antichissima

Santa Maria Nuova è un’incantevole cittadina marchigiana, ubicata nella provincia di Ancona. Poiché Santa Maria Nuova si trova sulle colline che danno sugli Appennini verso il Mare Adriatico, gode di un clima invidiabile e di un panorama mozzafiato. È una città antichissima dalla quale è possibile ammirare anche i Monti Sibillini, conosciuti come “monti azzurri” grazie al Leopardi. Santa Maria Nuova consta di due chiese una più bella dell’altra. La Chiesa di Sant’Antonio e la Chiesa di San Giuseppe. La Chiesa di Sant’Antonio da Padova si trova nella piazza centrale della cittadina ed è conosciuta perché all’interno ospita un organo meccanico che risale al ‘700 ed un altare basilicale con ceramiche policrome di Vitali da Foligno. Questo altare è importante perché è il primo altare a essere stato costruito rivolto verso i fedeli dopo la riforma del Consiglio Vaticano II, mentre gli altari precedenti erano costruiti in modo che il clero desse le spalle ai fedeli. Anche la Chiesa di San Giuseppe risale al ‘700. L’interno non è diviso in navate, ma è comunque ricco di decorazioni in stucco, alcuni altari appartenenti al tardo barocco, un crocifisso in legno del ‘700 e numerosi quadri. Il quadro più importante della chiesa è datato al secolo XVII ed è attribuito all’Aquilini, membro appartenente a una famiglia di pittori di Iesi che operò sia in patria che fuori dal XV al XVII secolo. Oltre a queste due chiese, a Santa Maria Nuova è possibile vedere le Mura Castellane e i Ruderi Romani. Le Mura Castellane sono state realizzate tra il 1535 e il 1537. Attualmente ci sono solo tre torrioni dei quattro originari che si innalzano su una struttura irregolare quadrangolare. I Ruderi Romani sono i resti di una costruzione romana conosciuti come il “Petriolone”. Alcuni studiosi sostengono che si tratti di un monumento funerario costruito a Santa Maria Nuova durante l’impero romano, altri, invece, sostengono che si tratti di quello che rimane della cinta muraria costruita durante l’impero romano. All’interno dei Ruderi c’è la Villa Ruderi, un’antica villa romana con pavimentazione in tessera di cotto dalla forma tronco-piramidale.

Leave a Reply